Il Consiglio Comunale di Brescello è stato sciolto per mafia, le indagini sono partite dopo una video-inchiesta di Cortocircuito

Pubblichiamo alcuni servizi televisivi del 20 aprile 2016 sulla vicenda e gli articoli pubblicati il giorno dopo sui quotidiani “Gazzetta di Reggio” (giornale del gruppo L’Espresso) e “Prima Pagina Reggio”.

Invece QUI è possibile ascoltare le frasi – contenute in un’intervista realizzata da Cortocircuito – dell’ex sindaco di Brescello, l’avvocato Marcello Coffrini, su Francesco Grande Aracri, condannato in via definitiva per mafia nel 2008, considerato dai magistrati uno dei “reggenti“ della cosca.

Inoltre QUI è possibile vedere la video-inchiesta di Cortocircuito “La ‘ndrangheta di casa nostra. Radici in terra emiliana”, con un ampio approfondimento su Brescello.

 

 

………………………

Le precedenti dimissioni del sindaco Marcello Coffrini, dopo l’intervista di Cortocircuito (estratto di un articolo del Fatto Quotidiano del 22 gennaio 2016):

………………………………………………………………………………………………………

Vedi anche:

“La ‘Ndrangheta di casa nostra. Radici in terra emiliana”: la video-inchiesta
La video-inchiesta “Non è successo niente. 40 roghi a Reggio Emilia”
Il quotidiano La Repubblica: “La mafia emiliana braccata dagli studenti di Cortocircuito”
Intervista del web-magazine “AgoraVox” sulle iniziative di Cortocircuito
Sul Corriere della Sera: “Cortocircuito, la web tv degli studenti-reporter che combatte la mafia”
Elia Minari di Cortocircuito premiato dal presidente del Senato al Vertice Nazionale Antimafia a Firenze

Condividi!