Incontro “Economia reggiana e mafia” con Bini, imprenditore che ha denunciato la criminalità organizzata

Domenica 22 giugno 2014 alle ore 18.00 al Parco dei Popoli di Castellarano (RE), incontro con Enrico Bini, imprenditore che ha denunciato la criminalità organizzata a Reggio Emilia (e neo sindaco di Castelnovo Monti).

Grazie alle denunce di Bini, iniziate quando lavorava nel cantiere reggiano della Tav, i Carabinieri, in collaborazione con la magistratura, hanno recentemente arrestato 13 persone considerate vicine alla ‘ndrangheta.

Hanno preso parte all’iniziativa anche Michele Vocino di Libera e Giuseppe Pugliese di “SOS Rosarno”, il cui padre è stato ucciso dalla ‘ndrangheta. Il consiglio comunale di Rosarno nel 1992 e nel 2008 è stato sciolto per infiltrazioni mafiose.

Ha coondotto l’incontro Elia Minari della redazione di Cortocircuito, web-tv indipendente di Reggio Emilia.

Introduzione del professore Giuseppe Casali, presidente del “Centro studi storici castellaranese” e di Paolo Magnani, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Castellarano.

Organizzazione del “Centro studi storici castellaranese”, in collaborazione con il Comune di Castellarano.

………………………

Vedi anche:

– Sul Corriere della Sera: “Cortocircuito, la web tv degli studenti-reporter che combatte la mafia”
– La video-inchiesta sui quaranta roghi di probabile origine dolosa
– Alcuni video della serata antimafia del 17 settembre in Sala del Tricolore
– Incontro-intervista sulla corruzione con Davigo e Gomez in Sala del Tricolore, le foto
– 
Incontro con i magistrati Nino Di Matteo, pm del processo sulla trattativa Stato-mafia e Nicola Gratteri

Condividi!