Rai 3: “La ‘ndrangheta emiliana stanata dagli studenti”

In diretta su Rai 3, intervista a Elia Minari, coordinatore di Cortocircuito, associazione culturale antimafia di Reggio Emilia. L’intervista è andata in onda mercoledì 11 febbraio 2015 alle ore 18.00, all’interno della trasmissione “Geo”, con il titolo “La ‘ndrangheta emiliana stanata dagli studenti”. In studio era presente anche il giornalista della Rai Gianni Bianco, autore del libro “La legalità del noi”.

Durante la trasmissione tv è stato mandato in onda anche un frammento dell’ultima video-inchiesta di Cortocircuito, dal titolo “La ‘ndrangheta di casa nostra. Radici in terra emiliana”, (vedi QUI l’inchiesta).

Inoltre Elia Minari ha ripercorso le altre video-inchieste realizzate, ad esempio, sulla stazione Mediopadana e sugli appalti della società che in alcune città del Nord Italia gestisce il ciclo dei rifiuti.

QUI l’articolo sul quotidiano “La Repubblica”, pubblicato alcuni giorni prima della trasmissione sulla Rai.

Associazione culturale antimafia “Cortocircuito”

 

 ………………………

Vedi anche:

– “La ‘Ndrangheta di casa nostra. Radici in terra emiliana”: la video-inchiesta
– 
La video-inchiesta “Non è successo niente. 40 roghi a Reggio Emilia”
– Il quotidiano La Repubblica: “La mafia emiliana braccata dagli studenti di Cortocircuito”
– Intervista del web-magazine “AgoraVox” sulle iniziative di Cortocircuito
– Sul Corriere della Sera: “Cortocircuito, la web tv degli studenti-reporter che combatte la mafia”
– Elia Minari di Cortocircuito premiato dal presidente del Senato al Vertice Nazionale Antimafia a Firenze

Condividi!