Video-inchiesta impianto biogas di Gazzata (RE): «Non siamo sicuri sia ad impatto zero»

 

Se non visualizzi il video clicca qui.

[L’assessore Casarini vorrebbe bloccare il nuovo impianto di San Martino in Rio. Il biogas costruito a pochi chilometri da Reggio Emilia viola anche alcune leggi regionali, ma l’impianto è stato approvato poco prima.]

«Non abbiamo la possibilità di bloccare l’impianto, lo faremmo volentieri. Non siamo sicuri sia ad impatto zero». Queste le dure parole dell’assessore dell’Ambiente Gianmaria Casarini sull’impianto a biogas che sorgerà a Gazzata, frazione di San Martino in Rio a pochi chilometri da Reggio Emilia.

La video-inchiesta di Cortocircuito, web-tv e giornalino studentesco di Reggio Emilia, ricostruisce la vicenda, mettendo in fila tutti i documenti. In primis il testo della recente legge regionale che vieta la costruzione di impianti a biogas nella zona di produzione del Parmigiano Reggiano, di cui Gazzata fa parte. Oltre all’escamotage per evitare le valutazioni d’impatto ambientale, producendo 999 kilowatt anziché 1000.

L’inchiesta mostra anche un fatto apparentemente incredibile, ma purtroppo vero. Il sindaco Zurlini e l’assessore dell’Ambiente Casarini, per diversi mesi, non hanno saputo che l’ufficio tecnico del Comune di San Martino in Rio, da loro guidato, aveva autorizzato la costruzione dell’impianto. L’assessore Casarini conferma: è stato approvato «a mia insaputa».

Il progetto è stato varato ad insaputa del sindaco, ad insaputa dell’assessore dell’Ambiente. E soprattutto ad insaputa di chi ha la finestra della propria casa a meno di 20 metri dal futuro impianto a biogas, a cui per mesi è stata negata l’esistenza del progetto.

Inchiesta della redazione del giornalino studentesco Cortocircuito. Realizzata da Elia Minari (interviste e coordinamento), Luca Gemmi, Federico Marcenaro (riprese), Riccardo Pelli (voce narrante).

Articolo collegati:

– L’assessore Casarini vorrebbe bloccare il nuovo impianto a biogas: «Nessuna sicurezza sull’impatto» 1/3
– Impianto approvato ad insaputa del sindaco. La giunta di San Martino in Rio (RE) non sapeva che l’ufficio tecnico del proprio Comune aveva autorizzato il biogas 2/3
– «Ci hanno negato che fosse in costruzione l’impianto». La protesta dei cittadini, c’è chi abita a 19 metri dall’impianto 3/3
– «L’agricoltura deve produrre alimenti, non energia». Le critiche agli impianti a biogas

– L’articolo di ReggiOnline

…………………………

Le nostre video-inchieste:

«Il referendum sull’acqua non sarà rispettato». Video-inchiesta nella città leader del referendum: Reggio Emilia
Costi ad alta velocità. Video-inchiesta sul progetto TAV di Reggio Emilia
Posso entrare? Video-inchiesta sulle discoteche reggiane
Noborder, senza confini: il nostro cortometraggio sull’immigrazione (partendo dai luoghi comuni)
Video-inchiesta: il Parmigiano Reggiano grazie agli indiani

(29 Novembre 2012)

Condividi!

    Tags: ,

    6 Responses to “Video-inchiesta impianto biogas di Gazzata (RE): «Non siamo sicuri sia ad impatto zero»”

    1. Fiorella Ferrarini Says:

      Sempre in prima linea!Indagine interessante e un po’ inquietante…

    2. Caterina Codeluppi Says:

      Siete veramente forti. Sono di San Martino in Rio. Alla faccia di quelli che parlano male dei giovani. Bravi. Il futuro inizia con voi. Caterina

    3. Pierangelo Roncalli Says:

      Ma come è possibile che un progetto del genere venga approvato ad insaputa del sindaco e dell’assessore? Qualcuno dovrà pur rispondere, almeno per correttezza, agli abitanti che si trovano con l’impianto sotto casa. Ormai però non mi meraviglio più di nulla. In questi anni, con la mia denuncia di un modo di procedere che favorisce abusivismo nel comune di Villa Minozzo, ho imparato che il silenzio è l’arma migliore che utilizzano per isolare chi prova in qualsiasi modo a chiedere lumi su cose che accadono, apparentemente inspiegabili. Se però hai accesso ai carteggi ed entri nei dettagli ti accorgi che c’è sempre qualcuno che finge di non vedere e si presta al gioco dei più forti.

    4. Alessandro Bussetti Says:

      Questa é veramante un’inchiesta ben eseguita ed obbietiva.
      Bravi davvero!

    5. Gianluca Sassi Says:

      complimenti al giornalino studentesco Cortocircuito, sempre attivi e “chini sulla notizia”, Bravi

    6. Augusto Salvioli Says:

      Mi voglio congratulare con il video da voi prodotto sulla centrale a biogas di Gazzata per la completezza dell’informazione e anche per la sua imparzialità .

      Avevo già visto anche il video intervista al sindaco di Correggio sul problema dell’acqua pubblica.

      Bravi ragazzi, continuate così. Mi aiutate a sperare ancora per un’Italia democratica.

      Augusto Salvioli