Incontro a Ferrara con il giornalista Gianni Barbacetto, direttore dell’Osservatorio milanese sulla criminalità organizzata al Nord. «Cortocircuito si occupa di mafia con grande capacità e risultati»

Incontro “La mafia al Nord esiste”, aperto alla cittadinanza, a Ferrara davanti alle mura rinascimentali di viale Alfonso I d’Este (a ridosso del centro storico della città), con ospiti:

– Gianni Barbacetto, direttore di Omicron (l’Osservatorio milanese sulla criminalità organizzata al Nord), scrive sul Fatto Quotidiano ed è autore di numerosi bestseller, tra cui “Mani Pulite” e “Le mani sulla città. I boss della ‘ndrangheta vivono tra noi e controllano Milano”.

– Marco Maroni, giornalista del Fatto Quotidiano, si occupa di economia. In passato ha lavorato al Corriere della Sera e al Sole 24 Ore. E’ autore, insieme a Gianni Barbacetto, del libro “Excelsior. Il gran ballo dell’Expo”. Durante l’incontro, appoggiato dal collega Barbacetto, ha detto: «Elia di Cortocircuito si occupa di mafia con grande capacità e risultati».

– Elia Minari, coordinatore di Cortocircuito, associazione culturale antimafia di Reggio Emilia e regista della video-inchiesta “La ‘ndrangheta di casa nostra”.

L’incontro, che si è tenuto il 2 luglio 2015, è stato moderato da Federica Pezzoli di Libera Ferrara. Questa iniziativa è stata organizzata da Emergency in collaborazione con il Comune di Ferrara, la Regione Emilia-Romagna e l’associazione Cortocircuito.

[Foto di Chiara Ghirelli. Cliccare sulle foto per allargarle.]

 ………………………

Vedi anche:

– “La ‘Ndrangheta di casa nostra. Radici in terra emiliana”: la video-inchiesta
– 
La video-inchiesta “Non è successo niente. 40 roghi a Reggio Emilia”
– Il quotidiano La Repubblica: “La mafia emiliana braccata dagli studenti di Cortocircuito”
– Intervista del web-magazine “AgoraVox” sulle iniziative di Cortocircuito
– Sul Corriere della Sera: “Cortocircuito, la web tv degli studenti-reporter che combatte la mafia”
– Elia Minari di Cortocircuito premiato dal presidente del Senato al Vertice Nazionale Antimafia a Firenze

Condividi!