“Svegliati Æmilia” nell’arena del parco Cervi, con il magistrato Imperato, il giornalista de L’espresso Tizian e tanti altri

 ………………………

Presso l’arena del parco Cervi di Reggio Emilia sabato 26 settembre 2015, a partire dalle ore 9.15 di mattina, si è tenuto un incontro, aperto alla cittadinanza, insieme a:

– Giovanni Tizian, giornalista de “L’Espresso”;
– Marco Imperato, magistrato e autore del libro “Le parole della giustizia”;
– Gaetano Alessi, co-autore del Dossier “Le mafie in Emilia Romagna”;
– Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale Legambiente;
– Fiorella Ferrarini, vicepresidente Anpi Reggio Emilia;
– Elia Minari e Francesca Montanari, associazione Cortocircuito, autori di inchieste sulle mafie in Emilia;
– Nadia Monti, referente regionale “Avviso Pubblico” Emilia-Romagna;
– Cinzia Franchini, imprenditrice minacciata e presidentessa nazionale CNA-Fita;
– Federico Lacche, Libera Radio;
– Caterina Lusuardi, Colore – cittadini contro le mafie, che animerà la mattinata.

Erano presenti tra il pubblico: il presidente della provincia e i sindaci di Reggio Emilia, Quattro Castella, Rubiera, Scandiano, Sant’Ilario d’Enza.

L’iniziativa è stata organizzata da Libera Emilia-Romagna, associazione Cortocircuito, movimento Agende Rosse di Salvatore Borsellino, associazione Colore.

 ………………………

Ciò che è successo il 28 gennaio 2015 era ormai annunciato da tempo: la nostra regione ha visto 117 arresti tra affiliati, politici e imprenditori ritenuti vicini al clan ‘ndranghetista Grande Aracri. L’ormai famosa operazione “Æmilia” ha colpito, contemporaneamente, in Emilia, Lombardia, Piemonte, Veneto, Calabria e Sicilia, per un totale di 160 persone fermate. Da quel giorno è partita una raffica di sequestri (oltre 400 milioni di euro), altri arresti, avvisi di garanzia e indagini collaterali che probabilmente porteranno a processo 224 persone, tutte ritenute vicine alla cosca Grande Aracri. A breve inizieranno le udienze per questo nuovo maxi-processo della storia italiana, il secondo, dopo Black Monkey contro i Femìa, in Emilia-Romagna contro la ‘ndrangheta, la più potente mafia italiana.

[Foto di Francesco Giglioli di Cortocircuito. Cliccare sulle foto per allargarle.]

………………………

Video del Fatto Quotidiano sull’iniziativa:

Se non si riesce a visualizzare il video, cliccare qui

 ………………………

………………………

Vedi anche:

– “La ‘Ndrangheta di casa nostra. Radici in terra emiliana”: la video-inchiesta
– 
La video-inchiesta “Non è successo niente. 40 roghi a Reggio Emilia”
– Il quotidiano La Repubblica: “La mafia emiliana braccata dagli studenti di Cortocircuito”
– Intervista del web-magazine “AgoraVox” sulle iniziative di Cortocircuito
– Sul Corriere della Sera: “Cortocircuito, la web tv degli studenti-reporter che combatte la mafia”
– Elia Minari di Cortocircuito premiato dal presidente del Senato al Vertice Nazionale Antimafia a Firenze

Condividi!