Prima Pagina: Delrio ora ammette: «Rispetto alla previsione della giunta Spaggiari c’è stato un aumento». Il sindaco risponde a Cortocircuito

[articolo pubblicato sul quotidiano Prima Pagina il 9 Maggio 2012]

«Quando dico che i costi non sono aumentati mi riferisco alle opere progettate da Santiago Calatrava, dall’inizio alle fine, nell’evoluzione del costo di un lavoro. Se si confrontano i progetti non firmati dall’architetto spagnolo con quelli attuali è come confrontare le mele con le pere». Lo afferma il sindaco Graziano Delrio in risposta all’inchiesta sulla stazione Mediopadana realizzata dal giornalino studentesco “Cortocircuito”.

A chi gli fa notare che, anche senza considerare il progetto iniziale di 15,5 milioni di euro, dal primo progetto di Calatrava ad oggi si è comunque passati da 38,8 a 79 milioni di euro. «Sono cambiate le opere impiantistiche –spiega Delrio- e ci sono stati gli aggiornamenti tariffari dei materiali: in questi ultimi anni l’acciaio è aumentato esponenzialmente, oltre ad aver inserito travi di tipo diverso. Però di questi aspetti non è responsabile il Comune, ma Italferr, ovvero la società delle Ferrovie dello Stato che ha appaltato la stazione. E comunque, è stata la giunta precedente a deliberare di spendere quella cifra».

Delrio sottolinea di essere è stato lui stesso a volere una gara d’appalto trasparente per la stazione:  «Quando c’era da affidare i lavori della stazione io ho detto in modo esplicito a Mauro Moretti, Amministratore Delegato delle Ferrovie, di essere contrario all’affidamento diretto e di voler fare la gara d’appalto. Prima di allora non eravamo certi del prezzo esatto della stazione».

E ancora: «Penso che la giunta precedente si sia proposta di far costare l’opera massimo una certa cifra perché pensava di partire subito con i lavori, ma non c’era ancora un progetto esecutivo». In conclusione, l’ammissione: «Rispetto alla previsione della giunta Spaggiari c’è stato un aumento, è ovvio».

QUI la video-replica e gli altri articoli collegati
QUI la video-inchiesta e gli altri articoli collegati

Condividi!