Sul settimanale L’Espresso e intervista Sky Tg24

Nei 40 anni dall’omicidio del giornalista Peppino Impastato, il settimanale L’Espresso cita Elia Minari e l’associazione Cortocircuito tra i “successori” del giornalista siciliano.

Elia Minari afferma: “Credo che il modo migliore per ricordare Impastato sia interrompere la retorica superficiale e raccontare i fatti di mafia nei territori in cui ancora si nega il fenomeno, pronunciando nomi e cognomi“.

 

 

 

………………………

 

Intervista a “Sky Tg 24” di Elia Minari, coordinatore dell’associazione culturale antimafia Cortocircuito, in collegamento da piazza Maggiore a Bologna.

 

……………………………………………………………………………….

Le informazioni sul libro “Guardare la mafia negli occhi” sono sul sito www.negliocchi.it
Il libro, sottotitolato “Le inchieste di un ragazzo che svelano i segreti della ‘ndrangheta al Nord”, è disponibile in quasi tutte le librerie e online (in formato cartaceo o e-book). Prefazione del Procuratore Nazionale Antimafia, editore Rizzoli.
Invece QUI le recensioni, le interviste tv e gli articoli sul libro-inchiesta

Condividi!